Il pinetum

QUELLO CHE È NATO DA UNA PASSIONE, È OGGI UN’EMOZIONE


Pinetum: unico e raro


A metà ‘800, seguendo una formidabile passione per le piante ed in base ad una sua intuizione che si rivelerà predittiva, l’avvocato Giuseppe Gaeta iniziò a piantare su terreni intorno alla villa una rara specie di alberi, in particolare conifere, che fece arrivare direttamente da ogni parte del mondo.



Nacque così quello che oggi è il Pinetum di Moncioni, un parco di circa tre ettari che si trova in una valle poco nota sul versante valdarnese, sul crinale che divide la provincia di Arezzo da quella di Siena a circa 500 metri sul livello del mare.

Le conifere del Pinetum costituiscono una vera e propria collezione botanica: qui si trova il primo esemplare introdotto in Italia nel 1858 di Pseudotzuga Menziesi, più noto come abete di Douglas; è in particolare di questa pianta che il Gaeta ebbe l’intuizione di farne una pianta forestale.